🎁 Spedizione 24/48h | Pagamento alla Consegna 🎁

Passeggiata con il bambino, quando farla e cosa portare

Ciao, cara lettrice e caro lettore

Sono Giusy, mamma di Andrea e super esperta di passeggiate con bambini piccoli all’aria aperta!

Fare una passeggiata al giorno con il proprio bambino è molto importante per il suo sviluppo integrale. Anche quando è molto piccolo la sua memoria manterrà tutto ciò che sente e che vede: suoni, colori, odori, tutte sensazioni che armonizzano il benessere del piccolo e sviluppano la sua intelligenza, ottenendo una maggiore comprensione dell’ ambiente che lo circonda.

Per questo alle nuove mamme dico che è importante camminare con il piccolo anche appena nato (energie della mamma permettendo!).

L’aria aperta è un toccasana per tutti, non preoccupatevi se le condizioni meteorologiche non sono ottimali se mantenete qualche accortezza: basta coprirsi bene se fa troppo freddo e cercare zone naturali d’ombra se, invece, fa troppo caldo.

L’età del bambino non deve essere per nulla un’ostacolo, io appena uscita dall’ospedale con Andrea ho voluto subito fare una passeggiata in spiaggia.

Il primo luogo che doveva vedere mio figlio doveva essere il mare!

Ricordo che quel giorno c’era un po’ di vento (ma non troppo, infatti la sabbia era ferma) e il mare era anche leggermente agitato, ma mi sono fermata comunque per un bel po’ per fargli respirare l’aria di mare.

Pensate ancora che un po’ di freddo possa far male al bambino?

Secondo i pediatri fa male stare per molte ore al chiuso, magari anche con tutte le finestre chiuse per non creare correnti e il riscaldamento, respirando aria viziata che può irritare le mucose del naso o favorire la trasmissione di virus. Invece, la passeggiata aumenta l’appetito e facilita il rilassamento.

E’ scientificamente provato che i bambini che stanno all’aria aperta si ammalano molto di meno di quelli che restano sempre chiusi in casa.

Uscire con i neonati è utile anche per un altro motivo: l’esposizione, anche se non proprio diretta, alla luce del sole favorisce l’assorbimento della vitamina D, molto importante per assimilare il calcio e di conseguenza per la salute delle ossa.

Bene, ora che abbiamo capito quanto è importante la passeggiata….quando farla e cosa portare?

La passeggiata con i neonati in autunno e in inverno va fatta negli orari un po’ più caldi, quindi nella tarda mattinata o nel primo pomeriggio prima del pisolino e per almeno 15 minuti. In primavera e in estate la mattina presto o la sera tardi, anche per 30 minuti. Va bene qualsiasi condizione atmosferica, tranne il vento davvero forte. Certo, sempre che il bambino sia in buone condizioni fisiche!

Per l’uscita fuori casa consiglio sempre di portare lo zaino-fasciatoio per poter inserire all’interno tutto il necessario ed essere pronte a pisolini improvvisi.

Cosa portare con 

Ecco un piccolo elenco delle cose che potrebbero tornare più utili per la passeggiata fuori casa:

  • Pannolini;
  • Salviette umide;
  • Gel disinfettante;
  • Sacchetto per oggetti sporchi;
  • Vestitino di ricambio;
  • Ciuccio di scorta (se lo usa);
  • Fazzolettini di carta;
  • Il necessario per l’allattamento (se non è al seno) o per la pappa come il biberon-cucchiaio;
  • Copertina se fa freddo o telo di cotone per riparare dal sole;
  • Cellulare e caricabatterie portatile;
  • Bottiglietta d’acqua.

Ancora su internet? Su, esci con il bambino! Buona passeggiata!